ccmpimacoministero della salute

Tra le malattie complesse possono essere annoverate patologie molto diffuse nella popolazione generale, come ad esempio il diabete mellito dell’età adulta (tipo 2), l’osteoporosi, l’asma o la stragrande maggioranza delle malattie cardiovascolari (come l’infarto, l’ictus, le malattie delle arterie periferiche). Al contrario le Malattie “semplici” sono (fortunatamente) rare. Per vedere alcuni esempi di malattie semplici con i dati relativi alla loro frequenza in Europa clicca qui. Ad esempio di Fibrosi Cistica sono ammalate, in Europa, circa 13 persone ogni centomila (pari quindi allo 0,013%). Per fare un paragone con una malattia complessa, la Celiachia, ha una frequenza molto maggiore, nella popolazione generale, pari circa a 500-1000 casi ogni centomila persone (corrispondente quindi allo 0,5-1% della popolazione). Le malattie complesse sono quindi, in generale, centinaia di volte più frequenti di quelle “semplici”. Per vedere alcuni esempi di malattie complesse che vengono approfondite in questo portale clicca qui.

Il portale è stato realizzato nel contesto del progetto CCM finanziato dal Ministero della Salute dal titolo "Test genomici predittivi: censimento in alcune regioni italiane per l’istituzione di un registro dell’offerta, e promozione di interventi formativi per i medici prescrittori" anno 2012-2014.
Il contenuto del sito è curato dalla sezione di Igiene dell’ Istituto di Sanità Pubblica-Università Cattolica del Sacro Cuore-Roma.
Si ringrazia il professor Maurizio Genuardi, professore ordinario di Genetica Medica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, e il suo gruppo di lavoro, per l'opera di revisione di tutte le schede malattia, e il professor Valerio De Stefano, ordinario di Ematologia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, per l'opera di revisione della scheda malattia sul tromboembolismo venoso.

Accedi

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami